Itinerario lontano dalle rotte turistiche che offre una visione alternativa dell’isola senza tralasciare le attrazioni principali del “Golden Circle” e della costa meridionale. 

Gli altipiani centrali sono i territori più remoti e selvaggi di un Paese che trova nella forza della Natura la sua massima espressione.  Lagune, montagne policrome, cascate, lande sconfinate e ghiacciai, come un libro aperto raccontano la storia della Terra ad iniziare dalla sua formazione. Il periodo scelto offre lunghe albe e tramonti, dove la luce si trasforma in magia.


 Tour 17 27 luglio

PROGRAMMA

 

17/07 - GIORNO 1: ARRIVO IN ISLANDA E VISITA DI REYKJAVÍK

Arrivo in serata all’aeroporto islandese di Keflavík (volo previsto Malpensa – Reykjavík partenza ore 16:10). Trasferimento a Reykjavík in taxi. Pernottamento in hotel 3* in posizione centrale.  

18/07 – GIORNO 2: MONTI LANDMANNALAUGAR - HELLA

Sveglia, colazione e partenza in direzione est, seguendo la Ring Road. A breve distanza da Hella si lascia la strada costiera e, seguendo una pista caratterizzata da una serie di guadi, ci si inoltra sugli altipiani meridionali dell’isola per raggiungere l’area di Landmannalaugar. Qui si deciderà quale camminata affrontare (escursione breve o trekking di tre ore con 200 m. di dislivello) per osservare la cima del variopinto Brennisteinsalda. Poi altre colate laviche e fumarole a completare uno degli scenari più suggestivi del viaggio. Prosecuzione verso nord. Pernottamento in hotel rustico alle porte della Sprengisandur: Highland Center Hrauneyjar (o similare)

19/07 - GIORNO 3: HELLA - SPRENGISANDUR - ALDEYJARFOSS - GOÐAFOSS

Dalla regione di Landmannalaugar ci si muove verso nord lungo la F26, la Sprengisandur, la leggendaria strada dei fantasmi e dei fuorilegge, una delle due direttrici che tagliano l'Islanda da nord a sud. È una delle zone più remote di tutto il paese. La pista si fa più impegnativa fino a raggiungere i deserti neri caratterizzati dalla presenza di laghi cristallini. Da qui una deviazione conduce a Laugafell, area geotermale che si affaccia sul ghiacciaio Hofsjökull. Tornando sulla rotta principale si raggiunge prima la maestosa cascata di Aldeyjarfoss, circondata da verticali e cupe formazioni basaltiche, poi l'elegante Goðafoss, di forma semicircolare, che segna la fine della Sprengisandur. Pernottamento in farmhouse nella zona di Goðafoss: Fljótsbakki Farm Guesthouse  (o similare)

20/07 – GIORNO 4: HVERIR – HERÐUBREIÐARLINDIR – HERÐUBREIÐ – DREKAGI – ASKJA – ÖSKJUVATN – KVERKFJÖLL

La giornata inizia con la visita del campo geotermale di Hverir, virtualmente la porzione terrestre più simile a Marte. Proseguendo verso est si giunge all'inizio della F88, dove le terre tornano ad essere selvagge e i paesaggi lunari. Attraversata l'oasi di Herðubreiðarlindir, nei pressi della “regina delle montagne" islandesi, l’Herðubreið, si arriva a Dreki, punto d’accesso al "canyon del drago" Drekagil e alla caldera di Askja. Un facile sentiero di 2,5km conduce fino al lago Öskjuvatn ed al cratere Viti, nel cui lago tiepido ci si può immergere per uno dei bagni termali più esclusivi d‘Islanda. Trasferimento pomeridiano in direzione sud-est, verso l‘entroterra dell‘isola, fino a raggiungere le pendici del Vatnajökull. Pernottamento in camerata in rifugio (in sacco a pelo e con bagno condiviso) a Kverkfjöll: Sigurðarskáli Mountain Hut (o similare). Cena in rifugio preparata da un cuoco/guida.

21/07 - GIORNO 5: KVERKFJÖLL – HVANNALINDIR – HAFRAHVAMMAGLJÚFUR - LAUGARFELL

Trasferimento presso l'ingresso di una grotta di ghiaccio scavata dalle acque alimentate da calde fonti geotermali sotterranee. Lasciata Kverkfjöll, si procede in direzione nord, attraverso aspri campi di lava per poi giungere all’oasi di Hvannalindir e successivamente a Möðrudalur, antico insediamento vichingo, dove oggi si trova una delle più famose fattorie islandesi. Seguendo la strada che costeggia il fiume Jokulsá á Brú si arriva a Kárahnjúkavirkjun e successivamente alla gola di Hafrahvammagljúfur, profonda più di 200 m. per una lunghezza di 8 chilometri. In base alle condizioni meteo e al tempo a disposizione, si deciderà se raggiungere il canyon di Studlagil, visibile da pochi anni in seguito alla costruzione di una centrale idroelettrica. Arrivo in serata a Laugarfell, dove si potrà godere di due sorgenti termali naturali per rilassarli con un bagno ristoratore dopo la lunga e intensa giornata. Pernottamento rifugio (camera doppia e bagno condiviso) a Laugarfell: Laugarfell Hut (o similare) - Cena in rifugio.

22/07 - GIORNO 6: SNAEFELL – HENGIFOSS - VESTRAHORN

Visita mattutina agli altipiani che circondano lo Snaefell (1.833 m), una delle cime più alte d'Islanda. La zona si affaccia in parte sull'oasi di Eyjabakkar, habitat privilegiato dalle oche selvatiche e dalle renne. In base al meteo si deciderà se affrontare il breve ma impegnativo trekking (1 h per 400 m. di salita) che porta alla cascata Hengifoss, la seconda più alta d’Islanda. In alternativa, in base alle condizioni delle piste, si potrà optare per il suggestivo passo montano Öxi e la riserva naturale di Lónsöræfi, situata all'estremità orientale del ghiacciaio Vatnajökull (tra le cittadine di Djúpivogur e Höfn), oppure per Hengifoss e  i profondi fiordi del sud-est. A fine giornata si raggiungerà la zona degli spettacolari monti l’Eystrahorn e del Vestrahorn, accessibile dalla penisola di Stokksnes. Pernottamento in farmhouse a ovest di Höfn: Skálafell Guesthouse (o similare). 

23/07 - GIORNO 7: VATNAJÖKULL – JÖKULSÁRLÓN – MÚLAGLJÚFUR - SVÍNAFELLSJÖKULL

Colazione e incontro ravvicinato con il maestoso Vatnajökull, il ghiacciaio più grande d’Europa e quarta massa glaciale più estesa del mondo. La prima tappa è alla Jökulsárlón, la laguna dove fluttuano centinaia di iceberg di infinite forme che brillano sotto il sole o si nascondono nella nebbia. Visita successiva alla spiaggia dei diamanti dove gli iceberg incontrano il mare e scintillano sulla spiaggia nera. A breve distanza da questa laguna ne troviamo un'altra, più piccola ma altrettanto suggestiva e meno conosciuta, dove si effettuerà una navigazione a bordo di uno zodiac per avvicinarsi agli iceberg e al muro del ghiacciaio. Non lontano dalle lagune si trova il canyon di Múlagljúfur, caratterizzato da ripidissime pareti che offrono un panorama spettacolare (sito incredibilmente non citato dalle più famose guide turistiche). A fine giornata si approccerà ancora il ghiaccio, ma da prospettiva diversa, raggiungendo l’area del Parco Nazionale di Skaftafell e la maestosa lingua di ghiaccio Svínafellsjökull. Pernottamento a est di Kirkjubærklaustur: Hunkubakkar Guesthouse (o similare). 

24/07 - GIORNO 8: Fjaðrárgljúfur – Mýrdalsjökull – Reynisfjara – Dyrhólaey – Skógafoss – Seljalandsfoss

Visita mattutina al Fjaðrárgljúfur, canyon elfico profondo 100 metri e che si estende per quasi due chilometri, per poi riprendere la Ring Road attraverso uno dei campi lavici più grandi dell’isola, caratterizzato dalla coltre di muschio che lo ricopre. Si raggiungeranno quindi le pendici del Mýrdalsjökull e successivamente la cittadina di Vík, famosa per i nerissimi faraglioni che si stagliano al largo. Da qui, si raggiungeranno la cupa spiaggia di Reynisfjara, con le sue curiose formazioni basaltiche esagonali, ed il promontorio di Dyrhólaey, ottimo luogo per fotografare le pulcinelle di mare e i grandiosi panorami offerti dall’oceano. Proseguendo verso ovest, si visiteranno le cascate più famose del sud: Skógafoss, nel minuscolo villaggio di Skógar, e Seljalandsfoss, caratterizzata da un sentiero che permette di passare dietro il getto. Pernottamento in farmhouse nella zona di Hella: Lóa‘s Nest (o similare). 

25/07 - GIORNO 9: Kerið – Gullfoss – Geysir – Þingvellir N.P.

La prima tappa della giornata sarà il variopinto cratere vulcanico di Kerið. Le tre meraviglie del Golden Circle costituiscono invece il fulcro della restante parte del programma: Gullfoss, la regina delle cascate d’Islanda con il suo doppio salto, l’area geotermale di Geysir, da cui prende nome il fenomeno geologico, e il Parco Nazionale di Þingvellir, luogo del primo parlamento, dove si può ammirare una delle più impressionanti fratture tettoniche del continente. Ricongiungimento alla Ring Road e prosecuzione verso nord attraverso il tunnel sottomarino che taglia lo Hvalfjörður. Pernottamento in hotel 3* a sud di Borgarnes: Hotel Laxárbakki  (o similare)

26/07 - GIORNO 10: Snæfellsnes – Gerðuberg – Búðakirkja – Kirkjufell - REYKJAVÍK

In mattinata ci si addentrerà nella penisola di Snæfellsnes per visitare le formazioni basaltiche di Gerðuberg e la suggestiva chiesa nera Búðakirkja che si affaccia sulla spiaggia di Búðavík. Trasferimento in direzione nord fino a Grundarfjörður, alle cui spalle della quale si erge l’iconico Kirkjufell, tappa principale della giornata. Rientro in serata a Reykjavík. Pernottamento in hotel 3* in posizione centrale: Hotel Frón (o similare).

27/07 - GIORNO 11: REYKJAVÍK

Visita della città e di alcuni dei luoghi più rappresentativi, come l’incantevole laghetto Tjörnin e l’Harpa, iconico edificio in vetro sul mare. Non mancherà una visita all’imponente Hallgrímskirkja. Reykjavík è una città ideale da scoprire a piedi, con un centro storico ricco di caffe tradizionali dove riscaldarsi con un kaffi o un kókó. Transfer in taxi all’aeroporto e imbarco per volo diretto in Italia (volo diretto per Malpensa previsto per le ore 19:20 con arrivo alle ore 1:35 del 28 luglio).

 

“Sense of Freedom”

Sulla base delle esperienze dell’estate 2020, quando l’Islanda aveva già aperto al turismo straniero, uno degli aspetti più apprezzati da tutti i viaggiatori è stato avere l’opportunità di dimenticarsi per l’intero periodo di mascherine e di norme anti-contagio in quanto tutti i partecipanti e il personale di servizio erano stati sottoposti preventivamente a test RT-PCR, il cui risultato è partecipare a un tour covid free.

  

 Viti Krafla 01


DETTAGLI

 

Sistemazioni: 8 notti in camera doppia con bagno privato + 1 notte in rifugio in camera doppia con bagno condiviso + 1 notte in camerata in rifugio con bagno condiviso

Mezzi di trasporto: bus o minibus 4x4 in base al numero dei partecipanti.

Clima: da inizio giugno a fine agosto le temperature medie possono variare da un minimo di 2 a un massimo di 14 gradi. È inoltre il periodo più secco dell’anno, con una media di 10 giorni di pioggia al mese.   

Difficoltà viaggio: medio/facile

Documenti necessari: passaporto individuale in corso di validità.

N.B. durante l'intero viaggio non sarà consentito l'utilizzo di droni da parte dei partecipanti.

 


 QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Base 12 pax Euro 2.630

Base da 10 / 11 pax Euro 2.800

Base da   8 / 9 pax Euro 3.020

Base 6 / 7 pax Euro 3.400

Base 4 / 5 pax Euro 4.260

Supplemento camera singola: Euro 525 (per 8 notti su 10)

 

La quota comprende:

Accompagnamento fotografo professionista italiano Nikon School.
Guida locale in lingua italiana (dal giorno 2 al giorno 10).
Materiale informativo e assistenza pre-viaggio
Trattamento B&B (8 notti in camera doppia con bagno privato + 1 notte in rifugio in camera doppia con bagno condiviso + 1 notte in camerata in rifugio con bagno condiviso + 10 colazioni)
Sacco a pelo per la notte in rifugio in camerata.
N. 2 cene in rifugio.
Tutti i trasporti via terra inclusi transfer da/per aeroporto a Reikiavik.
Navigazione zodiac laguna Vatnajökull.
Tutte le escursioni e gli ingressi ai parchi indicati nel programma.
Assistenza booking eventuali visite e attività non previste nel programma.
IVA e tasse locali

 

La quota non comprende:

Biglietti aerei internazionali
Tutti i pranzi.
N. 8 cene
Bevande ai pasti, servizio bar, mance ed extra in genere.
Eventuali escursioni non specificate nel programma.
Spese personali e tutto quanto non indicato alla quota comprende.
Costo assicurazione medico e bagaglio (facoltativa)
Costo assicurazione annullamento volo e servizi a terra (facoltativa)

 

PRENOTAZIONI - ISCRIZIONI – REGOLAMENTAZIONI

Chi interessato al viaggio potrà assicurarsi il posto fin a ora (senza alcun impegno), inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Verrà quindi creata una lista di priorità e i primi 12 interessati saranno contattati non appena il governo islandese ufficializzerà il protocollo d’entrata nel Paese relativo alle normative covid per il periodo del viaggio.

A titolo informativo si prevede che la comunicazione governativa avverrà entro la fine di aprile.

Sulla base di quanto attualmente in vigore e delle notizie per ora ufficiose, l’entrata in Islanda a partire da giugno 2021 potrebbe essere regolamentata come segue: 

  • In Islanda potranno entrare i turisti stranieri che hanno effettuato il vaccino anti covid e che sono in possesso del certificato in inglese (quindi senza effettuare il test RT-PCR).
  • Chi non è stato sottoposto a vaccinazione dovrà eseguire in Italia il test RT-PCR (no tampone rapido) a non più di 72 ore dalla partenza. All’arrivo in aeroporto a Reykjavik il test dovrà essere ripetuto (costo indicativo Euro 65). In caso di esito negativo non verrà fatta alcuna comunicazione. In caso di esito positivo l’interessato verrà contattato telefonicamente entro 24 ore. La partenza per il tour dall’hotel avverrà non prima delle ore 10:30 del giorno 18/06, in quanto i casi positivi sono sempre stati segnalati non oltre le 12 ore dall’effettuazione del test.

 

PAGAMENTI – SCADENZE - GARANZIE

  • Nel momento in cui verrà confermata la partenza si potrà procedere con l’acquisto dei biglietti aerei, in modo da assicurare posti e tariffe (costo indicativo biglietto aereo Milano - Reykjavik Euro 290 incluse tasse aeroportuali). 
  • Anticipo servizi a terra Euro 250 da versare nel momento in cui sarà confermato il gruppo.
  • Il saldo dovrà essere versato tramite bonifico bancario entro il 07/07/2021 (quindi a soli 10 giorni dalla partenza, in modo da offrire agli interessati la possibilità di monitorare la situazione covid fino all’ultimo momento).

 

In caso di impossibilità sopravvenuta allo svolgimento del viaggio dovuta a pandemia Covid-19 (e cioè nel caso di chiusura delle frontiere da parte dell’Italia e/o dell’Islanda, o di quarantena obbligatoria richiesta all’ingresso in Islanda) l’importo pagato dal cliente verrà rimborsato PER INTERO, al netto delle spese bancarie e delle eventuali fluttuazioni della valuta.

 

Calendario partenze
L'altra Islanda 
17 luglio 2021  vai al programma 

 

Richiesta preventivo