Diario di viaggio 22.11.2017

Patagonia - 22 Novembre /4 Dicembre 2017

Diario di viaggio a cura di: M. Rizzetto | Destinazione: Sud America

Neofita di viaggi intercontinentali, incontro e conosco casualmente Davide alla presentazione di un suo libro. Attratti dal racconto e dall' enfasi con la quale espone il viaggio intrapreso ci fa assaporare, sin dalle prime parole, il gusto e l'immaginazione di essere in quei luoghi. Veniamo, io e gli amici presenti, letteralmente colpiti a tal punto da chiedergli informazioni più approfondite. Questo è stato l'antefatto che mi ha spinto ad aderire al viaggio in Patagonia. Il coinvolgimento è stato così forte che l'attesa di essere in quei magnifici luoghi produceva endorfine a go go. Andare in Patagonia, terra di vento, di grandi distese e dello hielo : il ghiaccio. E' la terra dei ghiacciai (terza calotta glaciale continentale dopo Antartide e Groenlandia) ed è proprio qui la prima bella sensazione, la prima emozione...quella di essere di fronte ad una distesa di ghiaccio grande circa 300 Km2 : il Perito Moreno. Seguendo i suggerimenti di Davide arriviamo sul posto fra i primi. Una sensazione unica. Conviene rimanere in silenzio... si sentirà lo hielo "parlare". I colori, le sfumature, i rumori...fanno tutti da cornice ad uno spettacolo unico. E poi che dire della navigazione sul lago Argentino e Viedma dove abbiamo incrociato grossi iceberg. Sembrava di essere dentro ad  un documentario del National Geographic. Indimenticabile poi il parco de "Los Glaciares" dove svetta il massiccio Fitz Roy con il cerro Torre e successivamente i bellissimi paesaggi  del parco "Torre del Paine" , l'avvistamento del condor, vedere il guanaco (camelide), il nandù (parente americano dello struzzo) ed il cigno dal collo nero ma soprattutto il pinguino! Un ultimo pensiero va ai compagni di viaggio. Perfetti! Di tutte le età, ottima condivisione negli intenti e nelle necessità. Ma avevamo un ottimo collante, la disponibilità, la professionalità, ma soprattutto l'attenzione anche dei particolari... di Davide.

Ora che ho iniziato... a seguire troverete il mio viaggo Spazi Andini (senza rientro in Italia....)