Namibia Sharp

Durata: 14 giorni - Destinazione: Namibia

 

     

 

     

 

Namibia... duro rendere in poche righe la struggente meraviglia dei suoi orizzonti, coglierne la sostanza, trasmetterne lo spirito selvaggio.

Forse la risposta data da un boscimane ad uno dei primi occidentali, l'antropologo Erik Holm, che lo interrogava sulla sua età ci permette di afferrare l'essenza di questa terra. “.... rispose pensoso: sono vecchio come le mie più amare delusioni e giovane come i miei sogni più arditi”.

 

 

     

 

Il termine sharp viene utilizzato dai namibiani con una certa frequenza. I suoi significati sono molteplici: ogni situazione positiva è sharp, ogni persona positiva è sharp, tutto ciò che è esplicito e cristallino è sharp.

In fotografia il temine sharp definisce inoltre un'immagine particolarmente nitida o un obbiettivo dalle grande incisività.

 

Scarica e stampa MAPPA PROGRAMMA COMPLETO

Itinerario in breve: Centro recupero ghepardi con photo shooting alle run session - Etosha N.P.- Epupa Falls -  Himba - Elefanti del Deserto – Incisioni Rupestri - Erongo – Cape Cross – Swakopmund – Namib Desert (Sossusvlei) - Lake Oanob.

Programma:

1° giorno – ITALIA - WINDHOEK

Partenza dall'Italia per Windhoek, capitale della Namibia.

2° giorno – WINDHOEK – OTJIWARONGO

Arrivo all'aeroporto Internazionale di Windhoek dove vi attenderemo con le auto attrezzate. Partenza in direzione nord, per raggiungere la tranquilla cittadina di Otjiwarongo. Lungo il percorso sarà possibile fermarsi presso il mercato di artigianato locale di Okahandia, centro amministrativo del popolo Herero, dove fare acquisti e scoprire l'arte locale. Notte in lodge (sia per la formula Adventure che per la formula Comfort).

3° giorno – OTJIWARONGO -  CHEETAH CONSERVATION FUND -  ETOSHA NATIONAL PARK (Namutoni)

Presso il centro di riabilitazione dei ghepardi CHEETAH CONSERVATION FUND, al mattino si assisterà ad una run session del mammifero più veloce della terra. Si potranno realizzare scatti fotografici restando all'interno delle recinzioni in totale sicurezza grazie alla presenza dei ranger. Le run session vengono tenute regolarmente per mantenere in esercizio i ghepardi per la loro salute e in previsione di una eventuale reintroduzione nel loro habitat naturale. Nel corso del pomeriggio si oltrepasserà il gate d'entrata dell'Etosha National Park, notoriamente uno dei parchi più ricchi di fauna africana, dove ci si apposterà alle pozze per osservare e fotografare le scene offerte da una natura straordinaria. Notte in campeggio per la soluzione “Adventure” - Notte in chalet per la soluzione “Comfort”.

4° giorno – ETOSHA NATIONAL PARK (Namutoni) – Okaukuejo 

La giornata sarà completamente dedicata al fotosafari. Tutti avranno la possibilità di testare l'attrezzatura fotografica professionale messa a disposizione, in particolar modo i superteleobbiettivi. A fine giornata si raggiungerà il campeggio di Okaukwejo. La pozza del camp, illuminata e circondata da fili elettrificati e sicure barriere, rappresenta uno dei luoghi di massima concentrazione della fauna locale del parco. Sarà quindi possibile arricchire il proprio bagaglio fotografico con scatti eseguiti in difficili condizioni di luce. Notte in campeggio per la soluzione “Adventure” - Notte in chalet per la soluzione “Comfort”.

5° giorno – ETOSHA NATIONAL PARK (Okaukuejo) –  KAMANJAB

La mattinata trascorrerà ancora tra le piste dell'Etosha N.P., in cerca della fauna locale. Partenza pomeridiana in direzione di Kamanjab, alle porte del Damaraland. Notte in lodge sia per la soluzione “Adventure” che per la soluzione “Comfort”.

6° giorno -  KAMANJAB -  EPUPA FALLS

Aprendosi su un fronte di 700 metri, le cascate Epupa appaiono al termine di un trasferimento attraverso le aride e remote valli del Kaokoland. Dalla cima delle colline si materializza la lunga striscia di vegetazione alimentata dalle acque del fiume Kunene che separano la Namibia dall'Angola. Non sono molti i turisti a spingersi tanto a nord, cosa che rende l'ambiente ulteriormente genuino e affascinante.
Qui si incontreranno i primi ed autentici insediamenti Himba. La strada principale verrà abbandonata per andare in cerca dei piccoli villaggi lontani dalle rotte turistiche. Con il permesso del capo villaggio, al quale verranno offerti tabacco e generi alimentari, sarà possibile riprendere scene di vita del villaggio, mantenendo un atteggiamento di rispetto nei confronti della popolazione e della loro cultura. Notte in campeggio per la soluzione “Adventure” - Notte in lodge per la soluzione “Comfort”.

7° giorno – EPUPA FALLS – SESFONTEIN

Alle prime luci dell'alba sarà possibile ancora ammirare le cascate e fare qualche scatto. Poi si partirà verso sud, attraversando la regione del Kaokoland, dove si incontreranno altri villaggi Himba, fino a raggiungere le spettacolari e immense vallate del Damaraland circondate da alture di terra rossa e dalle classiche cime spianate - Notte in lodge sia per la soluzione “Adventure" che per la soluzione “Comfort”.

8° giorno – SESFONTEIN – VALLE DELL'HOANIB RIVER - SESFONTEIN

L'escursione prevede l'attraversamento di una delle aree più remote dell'Africa australe. Per raggiungere il letto del fiume è necessario conoscere i passaggi sabbiosi nascosti tra la vegetazione. Non si tratta più di aree protette o parchi nazionali, nella valle dell'Hoanib gli animali circolano liberamente in cerca di cibo e acqua. È una delle poche vie obbligate percorse dai leggendari elefanti del deserto e dai leoni del deserto,  oltre ad orici, spingbok e struzzi, che si muovono costantemente tra le dune e le regioni interne ricche di vegetazione. Notte in lodge sia per la soluzione “Adventure" che per la soluzione “Comfort”.

9° giorno – SESFONTEIN – TWYFELFONTAIN

Si entrerà nel Damaraland, per attraversare la concessione terriera di Palmwag, area abitata da una ricca fauna locale. Raggiungeremo e visiteremo successivamente i siti: “organ pipes”, foresta pietrificata e incisioni rupestri San, nella zona di Twyfelfontein. Notte in campeggio per la soluzione “Adventure” - Notte in lodge per la soluzione “Comfort”.

10° giorno – TWYFELFONTAIN – CAPE CROSS – SWAKOPMUND

Attraversando la regione dell'Erongo, caratterizzata dalla presenza di curiose formazioni rocciose, si raggiungerà la colonia di otarie di Cape Cross (dove si trova la più grande concentrazione di esemplari del continente). Durante il trasferimento lungo la strada costiera della nebbiosa e misteriosa Skeleton Coast, non mancheranno le occasioni per fermarsi ad ammirare e fotografare i paesaggi. Cena nel migliore ristorante di pesce della città di Swakopmund e notte in albergo 3 stelle (sia per la formula “Adventure” che per la formula “Comfort”)

11° giorno – SWAKOPMUND – SESRIEM

La nebbia mattutina e le luci dell'alba rappresenteranno un'interessante occasione per chi vorrà sperimentare i cavalletti per realizzare foto dell'oceano con tempi lunghi  (effetto “seta”). Successivamente si partirà per il sito Moon Landskape, dove si potrà ammirare la welwitschia, una curiosa pianta millenaria che ne punteggia le vallate. Attraversato il Kuiseb Pass si giungerà a Sesriem, dove è previsto un semplice e breve trekking lungo l'omonimo canyon. Notte in campeggio sia per la soluzione "Adventure" che "Comfort".

- Abbiamo optato per un pernottamento in campeggio il giorno precedente l'escursione alle dune di Sossusvlei, per poter oltrepassare il cancello d'entrata e raggiungere il cuore del deserto in tempo utile per assistere alla spettacolare alba. Su richiesta, con un supplemento di € 300 per persona in camera doppia e € 380 in camera singola, come specificato nella sezione "quote di partecipazione", sarà possibile pernottare nell'unico ed esclusivo lodge a posti limitati situato all'interno del parco.

12° giorno – SESRIEM - LAKE OANOB RESORT

La camminata sulle dune rosse di Sossusvlei rappresenta una delle esperienze più affascinanti offerte dal continente africano. La celebre Duna 45 verrà lasciata all'orda di turisti che ogni mattina ne percorre e spiana la cresta. Sono innumerevoli le dune del Namib da risalire, nessuna più bella, nessuna più rossa, nessuna più facile, solo il silenzio in certi casi può fare la differenza.
Lungo il percorso sabbioso che raggiunge il Dead Vlei, un lago prosciugato nascosto tra le dune caratterizzato dalla presenza di suggestivi tronchi secchi di acacie, sarà possibile avvistare orici e springbook in cerca di cibo.

Nel pomeriggio si percorreranno i ripidi pendii dei monti Naukluft, per giungere successivamente al lago Oanob, luogo ideale per rilassarsi e per scattare qualche foto all'avifauna che lo popola. Notte in campeggio per la soluzione “Adventure” - Notte in chalet per la soluzione “Comfort”

13° giorno – LAKE OANOB RESORT – WINDHOEK

Safari fotografico mattutino in cerca degli animali della riserva o passeggiata facoltativa nei pressi del lago (all'interno della riserva non sono presenti i predatori, par questa ragione è possibile muoversi liberamente). Visita al lago, trasferimento a Windhoek e successivamente all'aeroporto internazionale. Partenza per il volo intercontinentale.

14° giorno – WINDHOEK – ITALIA               

Richiedi info a info@nomadphotographers.com

Suggerimenti utili per chi intende viaggiare in Namibia

Gentili viaggiatori, prima di dare spazio a informazioni, programmi, dettagli e costi, vogliamo spendere due parole sulle condizioni delle piste sterrate namibiane e sui mezzi di trasporto dedicati ai turisti. Ci auguriamo che tali indicazioni possano rendere più piacevole e soprattutto più sicura la vostra futura esperienza, a prescindere da chi sarà il tour operator al quale vi affiderete.

Sempre più frequentemente incontriamo gruppi di turisti stipati a bordo di pulmini di tipo stradale (non fanno eccezione anche alcuni tra i tour operator più blasonati). Ci permettiamo pertanto di consigliare di richiedere preventivamente informazioni sui mezzi che verranno utilizzati (così almeno sarete voi a decidere se e come). Le piste namibiane non sono certamente le peggiori dell'Africa australe ma ogni anno il fondo cambia in base alla stagione delle piogge. Spesso si percorrono zone dal fondo fortemente sconnesso o che presentano il classico “toul ondulé” (buche continue e ravvicinate). In queste situazioni, a nostro parere, un mezzo fuoristrada rappresenta l'unica soluzione adeguata sia in termini di sicurezza che di comfort, cinque o sei ore di trasferimento in condizioni precarie possono ragionevolmente trasformarsi in motivo di disagio per chiunque.
Inoltre, a chi decidesse di viaggiare nei mesi di luglio, agosto e settembre, suggeriamo di richiedere informazioni aggiuntive sulle auto utilizzate all'interno dell'Etosha National Park. In questi mesi, durante le prime ore di luce, le temperature superano raramente i 5 gradi, perciò l'utilizzo di safari car (cioè completamente aperte) potrebbe rendere poco piacevoli le ore in cui si registra la massima attività della fauna locale. Le temperature possono invece superare i 30 gradi sotto il sole pomeridiano, facendo sicuramente apprezzare la presenza dei condizionatori d'aria sulle auto, che in questo modo permettono di viaggiare con i finestrini chiusi, lasciano la polvere delle strade all'esterno degli abitacoli. 

Augurandoci di aver fatto cosa gradita non solo ai viaggiatori, ma anche ai tour operator che lavorano con coscienza e passione, vi lasciamo alle informazioni che stavate cercando.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Formule di viaggio: per accontentare sia chi desidera un viaggio avventuroso (quindi anche più economico), che chi decide di approfittare dei comodi lodge offerti dalle strutture namibiane, abbiamo deciso di offrire lo stesso viaggio con due formule differenti: Adventure e Comfort. Ciò è possibile in quanto tutte le sistemazioni in camp si troveranno all'interno delle stesse strutture.

Formula "Adventure"

Pernottamenti: sei notti in campeggio (tende montate dall'organizzazione), quattro in lodge, una in albergo 3 stelle, come indicato nel programma
Compatibilmente con le disponibilità offerte dalle varie strutture, sarà comunque possibile pernottare presso le confortevoli sistemazioni proposte dalla formula Comfort. Il costo della camera verrà corrisposto la sera stessa.

Formula "Comfort"

Pernottamenti: sei notti in lodge, tre in chalet, una in albergo 3 stelle, una in tenda (tende montate dall'organizzazione), come indicato nel programma (relativamente ad una possibile alternativa alla notte in tenda, vedi "nota" in "quote di partecipazione").

Strutture: i campeggi namibiani (previsti solo per la soluzione "adventure"), offrono ottimi servizi, a partire dalla presenza di acqua calda nelle docce, oltre a garantire la massima sicurezza. Le recinzioni dei camp all'interno dell'Etosha National Park sono elettrificate in modo tale da escludere incontri con la fauna locale.

Lodge, alberghi, bungalow e chalet, garantiscono sistemazioni che vanno al di là del semplice comfort.

  

Pasti: non è prevista alcuna differenza di trattamento tra soluzione “Adventure” e “Comfort".

Le colazioni avverranno presso i ristoranti offerti dalle strutture dove si pernotterà.
Pranzi di tipo al sacco in base (spesso presso ristoranti locali).
Cene presso i ristoranti offerti dalle strutture dove si pernotterà.
La cucina in Namibia è di buonissimo livello, grazie anche allo standard richiesto dai turisti sudafricani. Oltre alle ottime carni locali (vitello, antilope, struzzo, coccodrillo ecc..), non mancano pesce, zuppe, verdure, frutta e i tradizionali dolci di origine tedesca.

Mezzi di trasporto e autisti: saranno utilizzati esclusivamente mezzi fuoristrada (no pulmini) con ARIA CONDIZIONATA. Ad ogni partecipante sarà garantita una posizione lato finestrino, in modo da assicurare a tutti massima visibilità e comfort.

                        

Formula Friendly Photography: il viaggio è aperto a tutti, dal fotografo più esigente che saprà apprezzare la ricerca di istanti, giuste angolazioni e situazioni di luce, all'appassionato che potrà chiedere ogni tipo di suggerimento, a chi invece vorrà godere semplicemente delle meraviglie della Namibia e ascoltare i racconti delle nostre guide.

Attrezzatura fotografica da portare in viaggio: tutto dipende dalle vostre aspettative, dalle vostre esigenze e da quanto avete investito o avete intenzione di investire in attrezzatura fotografica. Come detto in precedenza, il viaggio è aperto a tutti, e tutti avranno la possibilità di provare, anche solo per gioco, il materiale professionale che metteremo a disposizione. Chi porterà con sé la sua compatta potrà imparare ad usarla al meglio, approfondendo temi fondamentali relativi alla luce ed alla composizione, soprattutto di fronte a paesaggi e persone. Discorso analogo per i più esperti che in più potranno prendere maggiore confidenza con il proprio mezzo e testare nuove tecniche di ripresa. Per quanto riguarda i safari fotografici, risulta indubbiamente più interessante utilizzare obbiettivi dalle lunghe focali (attrezzature piuttosto costose). A turno, tutti avranno modo di utlizzare il materiale professionale messo a disposizione.

Quali obiettivi e quale attrezzatura portare: “purtroppo” in Namibia si usa di tutto, in quanto si incontrano soggetti di ogni tipo, dalle cascate che scorrono praticamente sotto i piedi, alle zebre di montagna a qualche centinaia di metri, alle coloratissime lucertole che si spostano sui tronchi degli alberi. Per questa ragione diventa difficile escludere lunghezze focali. Certo avere solo obiettivi fissi diventa piuttosto impegnativo, in quanto la sostituzione degli stessi richiede tempo, oltre al fatto che la polvere rischia continuamente di penetrare nel sensore. Per questa ragione preferiamo suggerire l'acquisto di lenti zoom, cioè a lunghezza focale variabile. A chi fosse in procinto di acquistare attrezzatura fotografica, senza prendere in considerazione i corpi macchina semiprofessionali o professionali con sensore grande (argomento dedicato ai più esperti), il nostro consiglio è di iniziare ad acquistare una lente unica tipo 18/200 o 18/300 in quanto risolve il problema relativo alla sporcizia sul sensore e al dubbio su quale lente montare, concedendo così più tempo allo studio di atri fattori non meno importanti della qualità delle lenti. L'acquisto del corpo macchina dovrà essere fatto conseguentemente al tipo di obiettivo. I più esigenti ed attrezzati potranno portare con se ed utilizzare ogni tipo di lente, dal fisheye all'800 mm., in auto non abbiamo problemi di spazio. Per chi ne fosse provvisto, suggeriamo di portare un secondo (e magari un terzo) corpo macchina in modo tale da non farsi trovare impreparato di fronte ad un incontro inaspettato. Sicuramente potranno rendersi utili i seguenti accessori: filtro polarizzatore, filtro variabile ND, flash e cavalletto (quest'ultimo solo se proporzionato all'attrezzatura da utilizzare).

                       

Documenti necessari: passaporto individuale con validità minima di 6 mesi dalla data di partenza. Visto di ingresso (gratuito ed emesso al momento di entrata nel Paese)

Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Ai viaggiatori provenienti da aree in cui la febbre gialla è endemica, viene richiesto il certificato comprovante l’avvenuta vaccinazione al momento dell’arrivo nel Paese.

Abbigliamento: se le temperature diurne richiedono un tipo di abbigliamento leggero, per la notte (o per le notti) in tenda, è consigliabile avere un sacco a pelo che garantisca una temperatura di comfort di almeno 5 gradi. Necessari giacca a vento e maglione. É inoltre consigliato avere: sacco/lenzuolo, un paio di scarpe da trekking (non necessariamente alte), ciabatte da doccia, lampada frontale, coltellino multiuso (comodo per sbucciare la frutta da noi fornita durante le pause in corso di trasferimento).

Clima: da giugno a settembre il clima è secco ed assolato con temperature comprese tra 15 e 25 gradi durante il giorno, 5 e 10 gradi durante la notte. Le temperature notturne possono raggiungere eccezionalmente gli zero gradi, ma si tratta appunto di eventi piuttosto rari.

Difficoltà’: media per la soluzione "Adventure", facile per la soluzione "Comforf".

Nota bene: la sequenza delle visite indicate in programma può subire variazioni dovute a motivi organizzativi, meteorologici o ambientali, senza sminuirne il valore e l’interesse. Gli itinerari possono anche essere effettuati in senso inverso, per ragioni operative, senza pregiudicarne la validità e la completezza.

Pericoli: l'assenza di zanzare, possibili portatrici di malaria, nel corso della stagione secca (da maggio a ottobre), fa si che la profilassi antimalarica non venga consigliata a chi viaggia in Namibia. Nonostante ciò, nessuno mai si farà responsabile della condizione sopracitata. Prendendo in esame i due principali prodotti proposti dal mercato farmaceutico, ci si può rendere immediatamente conto che il primo offre si una copertura totale (o quasi), ma con controindicazioni sulla salute da non sottovalutare, mentre il secondo, molto più “leggero”, offre una copertura parziale che in determinate circostanze può addirittura aggravare la situazione di contagio. Tenendo inoltre conto di una probabilità di contagio quantificabile in una percentuale composta quasi esclusivamente da zeri, il nostro consiglio è di viaggiare in assoluta tranquillità senza assumere alcun tipo di farmaco (per ulteriore sicurezza, potete comunque portare con voi uno spray antizanzare).              

Scarica e stampa MAPPA e PROGRAMMA COMPLETO

Per info: info@nomadphotographers.com

I prezzi indicati sono di tipo all inclusive (no quote di iscrizione ecc.), ad esclusione del biglietto aereo.

Il prezzo del biglietto aereo è stato scorporato dal prezzo totale in quanto all'atto dell'acquisto del pacchetto da parte dei clienti, la quota calcolata secondo le migliori tariffe disponibili, difficilmente corrisponde a quella reale. Causa tale situazione, preferiamo formulare un preventivo preciso nel momento in cui viene richiesto. Inoltre chi ne avrà piacere sarà libero di acquistare il biglietto aereo in modo autonomo.

 

Massimo 12 partecipanti per gruppo.

 

Sistemazione Adventure

 

€ 2.590,00 da 8 a 12 pax (suppl. singola € 320)

€ 2.750,00 da 4 a 7 pax (suppl. singola € 320)

prezzo all inclusive + volo

 

Sistemazione Comfort

 

€ 3.090,00 da 8 a 12 pax (suppl. singola € 480)

€ 3.220,00 da 4 a 7 pax (suppl. singola € 480)

prezzo all inclusive + volo  

- UN PARTECIPANTE ISCRITTO CON FORMULA COMFORT SAREBBE DISPOSTO A CONDIVIDERE LA SOLUZIONE IN CAMERA DOPPIA -

 

Sistemazione tipo Adventure - 6 notti in campeggio (tende montate dall'organizzazione), 4 in lodge, una in albergo 3 stelle, come indicato nel programma.

Sistemazione tipo Comfort - 6 notti in lodge, 3 in chalet, una in albergo 3 stelle, una in tenda (tende montate dall'organizzazione), come indicato nel programma. 

           

Scarica e stampa MAPPA e PROGRAMMA COMPLETO

Per info: info@nomadphotographers.com

Nota: relativamente alla sistemazione "Comfort", abbiamo optato per un pernottamento in campeggio il giorno precedente l'escursione alle dune di Sossusvlei, per poter oltrepassare il cancello d'entrata e raggiungere il cuore del deserto in tempo utile per assistere alla spettacolare alba. Con un supplemento di € 300 per persona in camera doppia e € 380 in camera singola, sarà possibile pernottare nell'unico e lussuosissimo lodge a posti limitati, situato all'interno del parco.

Iscrizioni: a causa dei continui rincari dei biglietti aerei, si consiglia di anticipare le prenotazioni. Richiedendoci il preventivo voli sarà possibile bloccare le prenotazioni senza impegno (invia mail a info@nomadphotographers.com o clicca su RICHEDI PREVENTIVO).

Se sei solo/a e desideri come sistemazione una camera doppia, ti metteremo in contatto con un altro/a cliente che ha effettuato la tua stessa richiesta. Nel caso in cui non ci siano clienti disposti a condividere la camera, la tua pratica sarà comunque confermata e al momento del saldo, ti sarà addebitato il supplemento camera singola previsto.

La quota comprende:
Accompagnatore fotografo professionista NPS
Guida locale professionale certificata TAN (Tourist guide Association of Namibia)
​Utilizzo di materiale professionale Nikon.
Trattamento di pensione completa (tutti i giorni), inclusa acqua minerale.
Tutti i trasporti via terra.
Pernottamenti come indicato nel programma.
Utilizzo di tende, materassini ed attrezzatura da campeggio quando previsto dal programma.
Ingresso ai Parchi ed escursioni indicate nel programma.

 

La quota non comprende:
Voli aerei a/r
Assicurazione Annullamento Viaggio.
Assicurazione Medico-Bagaglio.
Bevande alcoliche.
Mance ed extra in genere.
Eventuali escursioni ed attività facoltative.
Tutto quanto non espressamente indicato nel programma.

N.B. Prezzi calcolati con cambio Euro/ZAR 15,04. In caso di variazioni cambio di +/- 3%, a 40 giorni dalla data di partenza sarà comunicato un adeguamento valutario. 

A causa dei continui sbalzi relativi ai tassi di cambio tra Euro e U$, abbiamo deciso di svincolarci dal “biglietto verde” e proporre gli eventuali adeguamenti valutari sulla base del cambio EURO/ZAR (Rand Sudafricano, dimostratosi in questi anni decisamente più stabile nei confronti dell'Euro rispetto al Dollaro Usa). Nel caso di variazioni oltre il 3%, l'aggiornamento valutario verrà effettuato solo sull'80% dei costi dei servizi a terra.

 

Per info: info@nomadphotographers.com

Periodi di viaggio 2017:

31/07 - rientro in Italia 13/08  - FULLY BOOKED - 

14/08 - rientro in Italia 27/08  - FULLY BOOKED - 

    

Scarica e stampa MAPPA e PROGRAMMA COMPLETO

Per info: info@nomadphotographers.com

 

         

Per preventivi e informazioni contattare Nomadphotographers - Iperboreus tel 011 5360768

email: info@nomadphotographers.com

 

Vai a CATALOGO VIAGGI NAMIBIA

Vai a TUTTI I VIAGGI DI FATTORE ULISSE

---------------------------------------------

fattoreulisse.com è un progetto

NOMADPHOTOGRAPHERS

via Rivera 16/4 10040 Almese (To) 

P.iva P.IVA 10244700018

Scarica e stampa MAPPA e PROGRAMMA COMPLETO